· 

TUTELARE E VALORIZZARE IL TERRITORIO DI COLLESALVETTI

La bellezza del territorio di Collesalvetti da tutelare e valorizzare

E’ nostro primario interesse favorire lo sviluppo economico sociale culturale della collettività.

 

La bellezza del territorio di Collesalvetti, da tutelare e valorizzare nelle sue molteplici biodiversità, unita a una adeguata visione politica, volta a incentivare in ogni forma la partecipazione attiva delle associazioni e volontari che promuovono vari progetti in ambito socio culturali per la promozione del territorio, rappresenta il punto cardine per raggiungere insieme l’obbiettivo prefissato.

 

Abbiamo in mente qualche punto importante per Collesalvetti e il suo territorio, siamo sicuri che su questo tema ci siano importanti margini di miglioramento con conseguenti benefici sia sul piano lavorativo che su quello economico.

 

 

  • Vogliamo promuovere una politica della tutela del territorio allargata  ai Comuni interessati, poiché territorialmente attigui alle aree e siti di interesse del nostro territorio e con la partecipazione attiva delle associazioni attive sul territorio.

 

  • La L/R 30/2015 ha reso necessaria una riclassificazione delle aree protette dei Monti Livornesi. Bisogna riconfigurare i confini di queste aree che ad oggi noi riteniamo inadeguati allo scopo della tutela delle emergenze naturalistiche del nostro territorio. Il valore di un area protetta è inestimabile di per sé, ma produce inoltre ricchezza e lavoro continuativi nel tempo se gestita in maniera opportuna

 

 

  • il restauro dell'Acquedotto Leopoldino e del Ponte Mediceo, la collaborazione con le  le associazioni e volontari presenti e competenti, per il rifacimento sentieristica, delimitazione dei confini, rilevazioni sulle biodiversità  che promuovono la ricerca e la loro salvaguardia, per una corretta fruibilità e convivenza del territorio da parte di ogni cittadino, promuovere il turismo lento e incentivare eventi socio culturali connessi all'Ambiente.
  • Attivare un servizio di vigilanza ambientale mediante protocolli operativi con associazioni ambientaliste. I Servizi potranno effettuarsi a mezzo delle GAV (Guardie Ambientali Volontarie).