· 

1915-1918 Cento anni dopo la prima Guerra Mondiale

La Prima guerra mondiale (1914-1918) costituisce un evento che ha cambiato la storia dell'Europa e che ha segnato indelebilmente anche il destino del nostro paese.

 

4/11/1918 - 4/11/2018

 

Cento anni fa entrava in vigore l'armistizio di Villa Giusti che comportava la resa dell'Impero Austro-Ungarico al Regno d'Italia.

Una settimana dopo anche l'impero Tedesco si arrendeva, ponendo fine ad uno dei più sanguinosi conflitti della storia del mondo.

Oggi ricordiamo con onore i caduti di tutte le guerre d'Italia ed in particolare quelli del conflitto del 15-18.

 

Ancora oggi non dimentichiamo i giorni bui in cui tutto sembrava perso dopo la sconfitta di Caporetto, i giorni della fede quando ad un passo dal baratro i fanti italiani (di cui molti di soli 17 anni) difesero le rive del Piave a costo della vita, i giorni della riscossa come quando i nostri MAS affondarono la nave SMS Szent István nel mare dell'Adriatico ed i giorni del trionfo come nella battaglia di Vittorio Veneto anniento' le forze degli imperi centrali.

 

 In questa giornata scegliamo di ricordare il passato, di ricordare il sacrificio di coloro che combatterono e dettero la vita, la gioventù e perfino il nome per questa nazione.

Ricordatelo quel sacrificio a quei politici voltagabbana al servizio delle banche e dei propri interessi.

Ricordate a quella destra o sinistra falsa che vorrebbe cancellare la nostra identità e le nostre frontiere, che sotto l'altare della Patria giace un italiano che ha perso la vita e per scrivere i confini di questa Nazione.

Ricordate a quei burocrati europei che vorrebbero cancellare la nostra sovranità che a Redipuglia sono ancora presenti nello spirito quei fanti che difesero la nostra d'indipendenza. 

 

Il territorio di Collesalvetti celebra i suoi caduti attraverso i monumenti ed i sacrari presenti in tutte le frazioni, la cui presenza qui ci rammenta che tutta la storia, é storia sacra.